Logo

I professionisti di The Legal Match prestano assistenza a 360 gradi in campo legale sfruttando le loro consolidate conoscenze specialistiche e fornendo un’assistenza mirata alle esigenze del Cliente e della sua impresa

The Legal Match, grazie alle competenze specialistiche dei suoi professionisti, offre consulenza in ambito civilistico, giuslavoristico, di proprietà industriale e intellettuale e grazie alla propria organizzazione risponde alle esigenze di compliance in materia di privacy anche assumendo il ruolo di DPO - data protection officer. Inoltre, i professionisti tengono regolarmente corsi di alta formazione professionale negli ambiti di rispettiva competenza e sono dunque in grado di formare le risorse aziendali e i clienti in diversi ambiti a seconda delle necessità.

The Legal Match si avvale di propri collaboratori e di avvocati e consulenti esterni che operano con il network.

La passione e la sinergia che unisce gli avvocati Emidia Di Sabatino, Mario Petrocelli e Victoria Parise è la chiave di The Legal Match, la "sfida legale" di assistere la clientela accompagnandola passo dopo passo nelle scelte strategiche e nel day by day oltre che nella soluzione dei conflitti, mantenendo sempre un elevato standard di qualità e di efficienza dei professionisti del network.

Solo una consulenza mirata, insieme ad una rete di professionalità trasversali, unite dallo scopo di eccellere, possono realisticamente affiancare l'impresa per renderla più competitiva e compliant alle normative di settore e in grado di affrontare le sfide del futuro.

Competenze

Diritto del lavoro

Diritto civile e commerciale

Proprietà industriale e intellettuale

Privacy

Data protection officer

Operazioni straordinarie

Compliance 231

Logo

Diritto della previdenza sociale

Diritto e relazioni sindacali

Diritto delle nuove tecnologie

Diritto fallimentare

Diritto Penale

Formazione

News

Il contratto di servizi logistici integrati: il nuovo art. 1677-bis c.c.

Il contratto di servizi logistici integrati: luci ed ombre

News

Il requisito operativo nella partecipazione a procedure ad evidenza pubblica anche per affidamenti di modesta entità

La questione presenta dei risvolti pratici significativi, a fronte della ricorrente prassi di amministrazioni locali che tendono a scrivere disciplinari volti ad omettere il requisito sostanzialistico dell'effettivo svolgimento pregresso dell'attività d’impresa in favore di un mero dato formale, nell'ottica di aggiudicazione dell’appalto all'operatore che formuli l'offerta economicamente più vantaggiosa.

News

Diffamazione aggravata a mezzo social network

Il reato di diffamazione aggravata si configura anche se chi offende non fa nomi